fbpx

Archives for 3. Zweite Gänge

Pesto di barbabietola

Una salsa perfetta che trasformerà un semplice primo in un piatto particolare e soprattutto colorato!

  • Difficoltà

    Basso

  • Preparazione

    20 min

  • Cottura

    2 min

  • Dosi per

    4 persone

  • Costo

    Molto Basso

Ingredienti

200g Barbabietole precotte

– 25g Pinoli

Olio Extravergine 100% Italiano

– 25g Parmigiano Reggiano

– Succo di Limone

– 5 foglie di basilico

– sale fino q.b.

Preparazione

Per preparare il pesto di barbabietola cominciate tostando i pinoli. Perciò versateli in padella e saltateli continuamente a fiamma viva, facendo attenzione che non brucino; una volta dorati teneteli da parte. Intanto tagliate a tocchetti le barbabietole.

Versate anche la barbabietola nel mixer insieme ai pinoli. Unite anche il Parmigiano grattugiato, le foglioline di basilico, un pizzico di sale ed il succo di mezzo limone.

Chiudete il robot e azionate le lame versando l’olio a filo, frullate sino ad ottenere una crema liscia e omogenea. Trasferite in una ciotola ed ecco pronto il vostro pesto di barbabietola pronto per essere usato come condimento per la pasta o da servire su fragranti crostini!
Potete conservare il pesto di barbabietola in frigorifero per al massimo un paio di giorni, tenetelo in un barattolo richiudibile.
Se preferite potete anche congelarlo.

Consiglio: Se volete dare maggior profumo al vostro pesto di barbabietola utilizzate altre spezie, per esempio della menta fresca per un aroma fresco e spiccato, timo limoncino per esaltare il limone!

Per questa ricetta Clemente consiglia 100% Italiano „Le Zagare“

Read more

Vellutata di porri e cavolfiore

Una prelibatezza calda e deliziosa da assaporare nei rigidi giorni invernali. Consigliato anche dai Mastri Chef!

  • Difficoltà

    Basso

  • Preparazione

    15min

  • Cottura

    10/15min

  • Dosi per

    2 persone

  • Costo

    Basso

Ingredienti

1 cavolfiore

– 2 porri

Olio Extravergine 100% Biologico

– 1 patate grande

– brodo vegetale q.b.

– semi di girasole

– sale e pepe

Preparazione

Laviamo e affettiamo i porri, conservado la parte verde per la decorazione. Laviamo e riduciamo in cimette il cavolfiore tenendo da parte qualche fettina sottile per decorare la vellutata.

Lasciamo appassire i porri a fiamma bassa, uniamo cavolfiore e patata a dadini. Cuociamo con coperchio.

Quando le verdure risulteranno tenere uniamo il brodo e frulliamo fino ad ottenere una consistenza liscia e vellutata. Aggiustiamo di sale.

Scaldiamo una padella unta d’olio e tostiamo prima la parte verde del porro ridotta in fili e le fettine sottili di cavolfiore e poi i semi di girasole per pochi minuti.

Serviamo la vellutata con le verdure tostate, i semi, un filo d’olio a crudo e pepe macinato fresco.

Buon Appetito!

Per questa ricetta Clemente consiglia 100% Biologico „Montagna Sacra“

Read more

Focaccia con Cipolle di Tropea

Una ricetta per tutte le occasioni e adatta in ogni momento della giornata. Davvero squisita!

  • Difficoltà

    Basso

  • Preparazione

    1 ora

  • Cottura

    15/20min

  • Dosi per

    4 persone

  • Costo

    Basso

Ingredienti

350 gr. di farina 00

– 5 gr. di lievito di birra fresco

10 gr. di olio evo „Le Zagare“ all’interno della focaccia + 1 cucchiaio per le cipolle + 3 cucchiai per pennellare

75 gr. di acqua a temperatura ambiente

– 100 gr. di latte

– 3 gr. di miele

– 1 cipolla di Tropea

– 6 gr. di sale fino

Preparazione

Pelate, lavate e tagliate a fettine la cipolla di Tropea.
Tritatene 3/4 aggiungendo 1 cucchiaio d’olio, utilizzate il mix ad immersione, oppure il robot da cucina, in questo caso il composto risulterà più grossolano, ma va bene anche… addirittura se volete un risultato ancora più rustico potete tritare a coltello finemente 3/4 di cipolla e aggiungere 1 cucchiaio d’olio senza mixare nulla e lasciare marinare mentre preparare il resto degli ingredienti. Intiepidite il latte, aggiungete il lievito di birra fresco e mescolate bene fino a scioglierlo completamente.
Aggiungete il miele, mescolate e subito dopo l’acqua a temperatura ambiente.
Ora versate i liquidi nella farina e cominciate ad impastare, potete farlo manualmente, oppure con la planetaria utilizzando il gancio a uncino.
Incorporare al composto grossolano la cipolla. Poi il sale, poco alla volta ed infine l’olio sempre poco alla volta.
N.B: se notate che il panetto esige di un pochino di farina per compattarsi meglio, mettetene poca per volta.
Ora mettetelo sulla spianatoia, allargatelo con le mani e fate due pieghe, poi formate un bel panetto, copritelo a campana per 15 minuti. Ripetete questa operazione e fate riposare altri 30 minuti. Poi ungete una teglia tonda del diametro di 28 cm. con 2 cucchiai di olio.
Adagiate il panetto sulla teglia unta e cominciate ad allargarlo partendo dal centro con i polpastrelli, ricoprendo così tutta la superficie della teglia.
Infine un cucchiaio di olio a filo sulla superficie della focaccia e decorate con le fettine di cipolla che vi eravate tenuti all’inizio.
Mettete la focaccia in forno con la luce accesa, dovrà raddoppiare il suo volume. Quando la focaccia sarà raddoppiata di volume preriscaldate il forno a 220 gradi.
Potete gustare questa focaccia semplicemente tagliandola a fettine, oppure potete farcita come più vi piace.

 

Ricetta a cura di: Menta e Peperoncino

Per questa ricetta Clemente consiglia Le Zagare

Read more

Filetti di Platessa con Pomodorini Datterini

La semplicità e la delicatezza di questo secondo completo e leggero vi conquisterà in tutti i sensi.

  • Difficoltà

    Basso

  • Preparazione

    25min

  • Cottura

    10min

  • Dosi per

    2 persone

  • Costo

    Basso

Ingredienti

400 gr. di filetti di platessa

– 300 gr. di pomodorini datteri gialli

3 cucchiai di Extra Vergine d’Oliva 100% Italiano „Le Zagare“

2 acciughe, 5-6 capperi

– prezzemolo tritato e 1 spicchio d’aglio

– sale q.b.

Preparazione

Pesate e lavate sia l’aglio che i pomodorini datterini gialli.
Scaldate dolcemente 2 o 3 cucchiai di olio in un’ampia padella aggiungendo l’aglio (pelato e schiacciato leggermente) e le acciughe.
Intanto su un tagliere dividete a metà tutti i pomodorini.
Quando l’aglio si sarà rosolato toglietelo, schiacciate i filetti di acciughe, ora unite i filetti di platessa, i capperi e i pomodorini datterini gialli. Salate il tutto e lasciate cucinare qualche minuto prima da una parte, poi girate delicatamente tutti i filetti di platessa e terminare la cottura. Basteranno veramente pochi minuti per avere i filetti di platessa pronti.
A fuoco spento aggiungete il prezzemolo tritato.
Ora non resta che portare in tavola e gustare i “Filetti di platessa con pomodorini datteri”.

 

Ricetta a cura di: Menta e Peperoncino

Per questa ricetta Clemente consiglia Le Zagare – 100% Italiano

Read more

Trippa alla Romana

Un ritorno alla tradizionale cucina povera, la si vede apprezzare sempre di più, da chi non immaginava che da frattaglie e tagli di seconda mano, potessero venir fuori simili squisitezze come questa pietanza.

  • Difficoltà

    Basso

  • Preparazione

    15min

  • Cottura

    60min

  • Dosi per

    4 persone

  • Costo

    Basso

Ingredienti

1 kg di trippa precotta

– 400g di polpa di pomodoro

5 cucchiai di Olio Extra Vergine d’Oliva „ULISSE“

2 spicchi d’Aglio, 1 Cipolla, 1 Carota, 1 costa di Sedano, 1 foglia di Alloro, 4 foglie di Menta

– 3 chiodi di Garofano, 80g di Pecorino, 1 bicchiere di Vino

– sale e pepe q.b.

Preparazione

In un tegame, mettere l’olio e l’aglio tritato piccolo e lasciare soffriggere a fuoco lento, aggiungere il trito di cipolla carota sedano, i chiodi di garofano e la foglia di alloro, per profumare. Lasciare appassire, quindi aggiungere la trippa, tagliata a listarelle. Mescolare il tutto e lasciare insaporire per qualche minuto.
Sfumare ora col vino bianco e, una volta evaporato, aggiungere una metà del formaggio e la polpa di pomodoro. Salare, impepare e lasciare cuocere a fuoco dolce, per circa 1 ora o fino a quando la trippa non risulterà ben cotta.
Non dovrebbe essere necessario unire altri liquidi, in quanto la trippa stessa dovrebbe rilasciarne, ma, se dovesse essere necessario, aggiungere un po’ di acqua.
Una volta che la trippa risulterà ben cotta, aggiungere il formaggio rimanente e le foglioline di mentuccia spezzettate.
Mescolare bene, spegnere il fuoco e servire questa saporitissima e profumatissima Trippa alla romana.
Buon appetito!

Ricetta a cura di: Annamaria tra Forno e Fornelli

Per questa ricetta Clemente consiglia Ulisse

Read more
Olearia Clemente Logo